A Grazzano Visconti con i pirati

Una delle delle domande che il mio piccolo mi ha fatto è : “Ma papà come sono arrivati i pirati in quel paese che non c’e’ il mare ?”

A parte questo piccolo dubbio, la festa della Notte di Aloisa è stata per i nostri bimbi come un anticipo di Halloween.

Tanti partecipanti tutti in costume da pirata in una bella atmosfera che faceva proprio ricordare i luoghi tetri dove si riunivano i filibustieri dei mari.

Molto ben organizzata la scena con i combattimenti tra bucanieri e soldati dell’esercito inglese, i figuranti coinvolgevano i turisti in combattimenti e battibecchi che richiedevano l’intervento delle divise rosse inglesi per disperdere questi gruppetti di malfamati.

Sfortunatamente ci siamo dovuti allontanare prima della fine perché i piccoli, dopo una giornata intensa, hanno iniziato a cedere (era ora!).

Alla fine mi sono goduto i fuochi d’artificio dal parcheggio destinato ai camper.

Un unico piccolo neo …. la distribuzione dei viveri non è stata delle migliori.
l’idea di consegnare i piatti  “caldi” in diverse posizioni, ha creato davanti ai banconi lunghe file, cosi che che molte persone, noi compresi, si sono trovate con il cibo freddo ……

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *