Le Bandiere Blu 2020

bandiera blu 2020Novità per il nostro turismo che alla ripresa si troverà con nuove località premiate con le Bandiere Blu 2020 . I comuni che potranno sventolarla diventano 195 per complessive 407 spiagge, 12 in più rispetto al 2019. Tra i beneficiari del riconoscimento viene incorona regina della classifica nazionale la Liguria con 32 località e due nuovi ingressi:

  • Diano Marina
  • Sestri Levante

Nota di merito anche per la Calabria che arriva a quota 14 con l’assegnazione  della Bandiera Blu a tre località

  • Rocca imperiale
  • Tropea
  • Siderno

Continuando con la classifica al secondo posto c’è la Toscana con 20 località con una nuova bandiera blu:

  • Montignoso

La Campania con il 19 bandiere e una nuova entrata:

  • Vico Equense

15 sono le località che confermano la bandiera blu nelle Marche.

La Puglia che conquista la Bandiera Blu per 2 nuovi luoghi:

  • Isole Tremiti
  • Melendugno

invariata la Sardegna quota 14, con 10 l’Abruzzo, 9 per il Lazio e per il Veneto che aggiunge una località:

  • Porto Tolle

Anche la Sicilia a più uno arriva a otto:

  • Alì Terme

7 per l’Emilia Romagna, 5 per la Basilicata, due al Friuli Venezia Giulia una per il Molise.

Anche i laghi hanno le loro Bandiere Blu 2020

Ottimi sono anche i dati che arrivano dei laghi sono 18 le località battenti bandiera blu con il Piemonte che aggiunge una nuova località alle tre precedenti:

  • Gozzano

10 per il Trentino Alto Adige, 2 per l’Abruzzo e una per la Lombardia e Lazio.

Chi assegna le Bandiere Blu 2020

I criteri di selezione, di questa organizzazione internazionale no profit che assegna il bollino di eccellenza ambientale, sono molto severi tra cui:

  • Installazione e funzionamento degli impianti di depurazione
  • Gestione dei rifiuti
  • Iniziative strutturali per facilitare l’accesso ai diversamente abili
  • Valorizzazione delle aree naturalistiche
  • Cura dell’arredo urbano e di tutte le spiagge

 

Il presidente di FEE Italia, Foundation for Environmental Education (Fondazione per l’Educazione Ambientale) fondata nel 1981, Claudio Mazza è molto soddisfatto di queste nuove designazioni e conferma che l’assegnazione della bandiera blu quest’anno sarà strumento molto importante per la ripresa e il rilancio dell’immagine del nostro paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.