Terme di Saturnia in camper: quali aree di sosta possiamo trovare?

Se si cerca un luogo termale situato non al chiuso, le Terme di Saturnia in camper sono senza dubbio una delle mete più conosciute a livello nazionale e non solo.

terme di Saturnia in camper dall'alto
Credits Gianluca Colombi

Dove sono le Terme di Saturnia

Si tratta di una zona facilmente raggiungibile sia da nord che da sud, considerando che sono situate nel cuore della Provincia di Grosseto.

Arrivando sia da Nord che da Sud percorrendo la A1 si può uscire a Orvieto. Per chi arriva da Nord si può arrivare fino a dopo Livorno con l’autostrada E80 e poi procedere sull’Aurelia fino a Grosseto per poi arrivare alle Terme. Anche per chi arriva da Roma potrebbe essere una soluzione quella di percorrere L’Aurelia.
Non ci sono degli orari stabiliti per potervi accedere, tant’è che si ha la possibilità di trovare delle persone anche durante le ore serali, senza contare che la temperatura delle acque che fuoriescono risulta di essere di circa 37,5 gradi, con una portata di circa 800 litri al secondo (cosa che consente di avere un completo ricambio delle acque in poche ore).
Logica conseguenza di questo è che pure durante i mesi invernali non è impossibile trovare qualcuno che decide di farsi un benefico bagno, considerando anche che le proprietà delle acque termali che vedono la loro genesi alle pendici del Monte Amiata, riescono a mantenere inalterate le loro proprietà per tutto il percorso.

L’acqua delle Terme di Saturnia è di tipo solfureo ed agisce in particolar modo sull’apparato respiratorio, sulle ossa, sulle articolazioni e ha un’influenza molto positiva anche sulla pressione arteriosa.

Arrivare alle Terme di Saturnia in camper (o anche con altri mezzi) consente di scoprire un’importante novità: difatti non c’è da pagare alcun biglietto di ingresso per potervi accedere!

Si tratta infatti di terme assolutamente libere che un tempo venivano visitate solo da chi vi abitava nelle vicinanze, ma che con il passare degli anni ha visto la sua fama espandersi fino ad essere conosciuta anche in altri paesi europei.

Le Terme di Saturnia si trovano a ridosso della cosiddetta Località Molino, e questo nome non è casuale proprio perché a ridosso delle cascate si ha la presenza di un antico mulino, circondato da vasche calcaree e da canneti; ovviamente il flusso maggiore di turisti si ha nel periodo estivo, ma come detto non è impossibile trovare qualcuno che decide di avventurarsi anche durante i mesi invernali.

Terme di saturnia vasche
Credits Spencer Davis

La storia delle Terme di Saturnia

L’illustre storia delle Terme di Saturnia si snoda attraverso i millenni, con le prime tracce della sua esistenza che risalgono all’età del bronzo. Durante l’epoca etrusca e romana, le terme guadagnarono un’importanza preponderante, divenendo il fulcro di stabilimenti balneari dedicati all’uso delle acque con proprietà terapeutiche.

La leggenda vuole che queste terme siano l’opera del dio Saturno, che, irritato dalle incessanti guerre tra gli uomini, lanciò un fulmine creando un cratere, da cui fuoriuscì un fiume di acqua calda. Quest’acqua, secondo il mito, avrebbe diffuso pace e benessere tra gli abitanti.

Un’epoca di fiorente sviluppo per le terme ebbe inizio nel 1454, quando fu concessa l’utilizzo dei Bagni di Saturnia. Poi, nel 1865, i Bagni passarono nelle mani della famiglia Ciacci, che li trasformò in una SPA di prestigio. Nel 1919, Gaspero Ciacci costruì l’hotel, la cui architettura originale si può ancora ammirare oggi.

Attualmente, le Terme di Saturnia sono un lussuoso resort a 5 stelle con accesso giornaliero alle strutture termali. Nonostante le molteplici evoluzioni nel corso dei secoli, il luogo ha mantenuto inalterato il suo fascino storico, offrendo ai visitatori un’esperienza di relax e benessere unica nel suo genere.

Terme di Saturnia in camper : tutto quello che c’e’ da sapere

Se possedete un camper o una roulotte, sappiate che non esiste nelle vicinanze un’apposita area parcheggio, ma si può comunque sopperire alla cosa con un’area di sosta attrezzata e che può andar bene anche per famiglie (stiamo parlando di una sola area di sosta, perché fino al 2017 ne era presente anche una seconda, purtroppo chiusa per essere destinata ad altri utilizzi).

Per parcheggiare il vostro camper a ridosso delle Terme di Saturnia, potete recarvi al cosiddetto Alveare del Pinzi, un’area attrezzata sempre aperta e che può essere utilizzata senza limitazioni di tempo, con oltre 110 posti per camper o caravan, che arriva a complessivi 400 posti se si considerano anche le auto.

Si tratta di un’area sosta posta a non più di 800 metri a piedi dalle Terme di Saturnia, per questo il consiglio è di approfittarne a piedi, o di portarvi dietro anche delle bici per fare una scampagnata lungo la zona (i paesi vicini sono perfetti per trascorrere del tempo in tranquillità e per assaggiare anche alcuni dei piatti tipici toscani).

L’area di sosta Alveare dei Pinzi si trova presso la Strada della Peschiera, località Saturnia.

Quali sono i servizi disponibili presso quest’area sosta camper Saturnia?

sosta alveare dei pinzi

Per chi arriva a questa area di sosta per visitare le Terme di Saturnia in camper o caravan, trova a disposizione circa 80 piazzole con prese per la corrente, area per lo scarico delle acque nere e punto di rifornimento per l’acqua potabile.
Sono disponibili anche delle toilette, zona docce (pagando 50 centesimi), lavatrici, bar tabacchi, area barbecue + area giochi per bambini; rispetto a molte aree di sosta questa è effettivamente ben tenuta e ricca di possibilità.

Per quanto riguarda la sosta si paga un giornaliero di 14 euro, a cui si devono sommare circa 2 euro per l’utilizzo dell’elettricità, ma consultando la pagina facebook dell’Alveare del Pinzi è possibile scoprire le eventuali tariffe orarie o per fasce orarie.

L’area delle Terme di Saturnia per camper, auto e caravan si trova in Località Piane del Mulino, ed il contatto telefonico è il seguente:  3339344260.

Terme di Saturnia a pagamento

Il Resort delle Terme di Saturnia, immerso in un parco naturale di 120 ettari, offre un’esperienza di trasformazione e benessere, guidata dalla natura e dall’acqua termale della leggendaria Sorgente​​.
Il Parco Termale, adiacente al Resort, offre ampie piscine per godere dei benefici della balneoterapia e degli idromassaggi rigeneranti​.
La SPA, ispirata dagli elementi più puri della natura, offre trattamenti personalizzati per ritrovare l’equilibrio interiore. I terapisti, con la loro gentilezza e attenzione, sono a completa disposizione per offrire percorsi specifici e curativi​.
Inoltre, il resort ospita un campo da golf con certificazione GEO, perfettamente integrato nel paesaggio della Maremma, che offre un’esperienza di gioco unica nel suo genere​.

E mi raccomando non si chiamano le Terme di Saturnio ma di Saturnia 😁

info

Altre informazioni sulle Terme di Saturnia in camper e caravan

Se vuoi altri suggerimenti per i tuoi viaggi puoi leggere altri articoli dove riportiamo i luoghi da visitare vicino alle Terme di Saturnia in Maremma 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *